Prezzemolo: proprietà curative e benefiche

prezzemolo

Il prezzemolo è un ingrediente molto presente nella cucina italiana. Utilizzato nella preparazione dei sughi come di piatti a base di funghi o di pesce, dona colore alle portate e un gradevole aroma. Questa pianta è nota anche con il nome scientifico di Petroselinum Hortense e appartiene alla famiglia delle Ombrellifere.

La pianta del prezzemolo cresce con facilità in climi temperati come quello italiano, mal sopportando temperature invece troppo rigide. È originario del Sud Europa e nel caso di coltivazione viene seminato nel periodo compreso tra marzo e aprile. Preferisce terreni concimati e ha una durata media di vita di circa due anni.

  > Continua a leggere su Prezzemolo: proprietà curative e benefiche

Riportare in Italia la produzione di canapa bio

canapa

Da sempre sono state riconosciute alla canapa preziose qualità, soprattutto per quanto riguarda la produzione tessile. Oggi la quantità di canapa che arriva in Italia e utilizzata nel settore tessile, proviene prevalentemente da Cina, Germania e Romania ma, fino a non molto tempo fa (anni '50) la produzione di canapa italiana era molto diffusa, specialmente tra i contadini: l’Italia era la seconda produttrice mondiale, era al primo posto per quanto riguarda la qualità.

Oggi in molti pensano che la sua re-introduzione nelle colture italiane, potrebbe risollevare la nostra agricoltura, e lentamente piccoli progetti nascono lungo tutto lo stivale per la la riqualificazione dei territori inquinati, un esempio sono i terreni accanto all'ILVA di Taranto: la canapa ha elevate capacità assorbenti, in grado di assorbire agenti inquinanti e metalli pesanti presenti nei terreni.

Ma il suo utilizzo non finisce qui, può essere utilizzata per la produzione di cosmetici naturali, nell'agricoltura biologica, nel settore tessile, fino alla bioedilizia. In particolare la canapa si sposa bene con l'agricoltura bio perché contribuisce a migliorare la qualità dei terreni e garantisce una crescita rapida senza la necessità di ricorrere a fitofarmaci. Perfetta anche per la produzione di cosmetici biologici, infatti l'impiego di semi di canapa, da cui si ricavano oli ed estratti adatti al trattamento delle pelli sensibili.

In Italia il progetto Hippines di LaSaponaria è uno progetto pilota ma che ben evidenzia le qualità della canapa nel campo biologico: materie prime e principi attivi a chilometri zero, supporto della rinascita di una filiera italiana della canapa, sono alla base del progetto Marchigiano.

aiab

 

 

Pagine